Che lo si voglia ammettere o no, un sacco di persone oggigiorno si ritrovano a sentirsi sempre più spesso molto sole. Nel mondo caotico in cui viviamo adesso è sempre più difficile riuscire a mantenere relazioni durature o a crearne di nuove, e persino riuscire a rimanere in contatto con dei vecchi amici per una semplice tazza di caffè in un bar è un’impresa pressappoco impossibile. Potreste subito presupporre che questa solitudine possa tradursi semplicemente in una mancanza di vita sentimentale o romantica, ma la verità non è solo questa. La maggior parte delle persone si ritrovano a lasciare l’università e a concentrarsi nella disperata ricerca di un lavoro, e a quindi perdere contatto con quasi tutti i propri amici, per poi fare fatica a farsene di nuovi in un contesto che è a loro estraneo.

Il problema è principalmente che, una volta che si diventa adulti, bisognerebbe teoricamente già avere un gruppo di amici da mantenere per la vita, che si è creato durante gli anni dell’università o di tirocinio. Ma per molti non è così. E ci si ritrova a sentirsi a disagio perché non ci si ricorda come fare dei nuovi amici una volta che si è adulti. È quasi tragico, ma quando si guarda la vita dei propri conoscenti sui social media e ci si ritrova davanti una sfilza di foto di feste, matrimoni e vacanze, la solitudine può farci sentire come dei completi fallimenti.

Molti di noi viviamo le nostre vite – chi più e chi meno di altri- principalmente online, un mondo che crea l’illusione di non essere mai da soli. Possiamo mettere mi piace alle foto del matrimonio di un amico che però non ci ha invitato al ricevimento, dare un’occhiata alle foto di una vacanza di un amico su Instagram, chiacchierare su Twitter con una persona che non abbiamo mai incontrato, ma nessuna di queste cose è capace di sostituire la realtà di una relazione interpersonale- l’andare ad un matrimonio, l’essere invitati in vacanza, l’incontrare una persona dal vivo. Se mai, i social media sono capaci di rendere la nostra solitudine ancora più opprimente, perché ci danno la possibilità di creare un inevitabile paragone tra le nostre vite sociali e quelle dei nostri “amici” online.

Fortunatamente, non è tutto perduto. Pare che si stia lentamente facendo luce sulla realtà di quante persone oggigiorno si sentano sole- e il settore della tecnologia sta lavorando per creare delle soluzioni a questo problema reale. Le app per incontri sono già sul mercato da un po’, vero, ma di recente l’industria dell’app per riuscire a farsi degli amici sta crescendo ad una velocità impressionante.

Una delle app più di successo sul mercato si chiama Meetup, e al momento conta svariate decine di milioni di membri iscritti. Su questa app è possibile creare delle amicizie platoniche con persone iscritte in base ai propri interessi, che si tratti di amare il calcio, l’equitazione o il rock anni 80. Meetup sembra proprio il posto dove poter trovare qualcuno che la pensa come voi.